Dec 042016
 
  • Il “no” vince nonostante Berlusconi, Salvini, Forza Nuova e D’Alema.
  • Renzi paga il flirt con i Verdini et similia, oltre che l’arroganza contro il dissenso interno e contro i “professoroni”, ovvero costituzionalisti di nota reputazione. Si è perciò silurato con le proprie mani, e il suo sostegno elettorale acritico non lo ha aiutato.
Nov 202016
 

berlu01

Dear American friends, it was hard to believe but it happened. I’m Italian, we have Mr. Berlusconi and we had to go through the same crap, which is still far from being over. Now, there is a good chance that history will repeat itself in the US. We don’t want that, so we should learn from Italys’ mistakes.

The opposition should avoid blaming Trump with generic statements like racism, misogyny, xenophobia, etc. Even if that’s the truth, it will only allow him to play the part of the victim, which he’s really good at. It will force the Republicans and his supporters to defend him and finally get more tied together. The Democrats should also avoid rejecting everything that comes from Trump, they should actually work together on the few things that they agree with. By doing this the Democrats will gain credibility when it’s time to be strongly intransigent on the real issues.

Mr. Trump has a serious conflict of interests, which is embarrassing for the Republicans in the first place. The Democrats should be focused on this. Trump will try to minimize it, and while running the country he’ll make it worse. Like Berlusconi, he won’t have any personal conflict with it.

In Italy Berlusconi kept blaming the Italian Democratic Party, accusing them to be like the old Communist Party, even if they never act as a real opponent, they were actually mostly friendly behind the scenes. While Berlusconi was busy fighting the Return of the Living Communists, he raised the conflict against the Justice system, and force the Parliament to approve laws to save himself or his friends from trials. Berlusconi’s real enemy was not the political opposition. His real enemies were independent people: magistrates, politicians, journalists and even comedians (the few of them that didn’t get the paycheck from him). Most of these people were even right wing, actually the ones that might have had credibility around his supporters. Berlusconi slandered them one by one by exploiting his own house organs, and made them harmless. But what is more interesting is the fact that the Italian Democratic Party didn’t stand up for a single one of them.

Nov 102016
 

Trump non ha travolto una cippa di minchia, ha vinto grazie a un sistema elettorale che “privilegia” gli Stati in bilico non considerando le masse di voti degli Stati evoluti: tutti blu. Il voto popolare infatti premia la Clinton, anche se di poco. L’elettorato bianco medio rurale che ha decretato la vittoria di Trump ne aveva le palle piene di un nero otto anni alla casa bianca mentre loro si ritrovano a fare il caffè allo starbucks, e di una donna di potere che ambisce addirittura alla stessa carica quando “le donne dovrebbero stare a casa e accudire i figli e i mariti” 🙂 E amano Fox News, schieratissima con Trump.

Poi il colpo basso criminale dell’FBI con l’indagine fasulla contro la Clinton una settimana prima del voto, strumentalizzato a rotta di collo, è stato il colpo di grazia. Tutti i sondaggi hanno evidenziato il “crollo” della Clinton in seguito a quella notizia. I sondaggi scazzano in termini assoluti, ma non in termini di tendenza.

Oct 272016
 

Il razzismo c’entra. Se fosse stato un pullman di terremotati del centro Italia li avrebbero accolti con orgoglio, così come il resto dell’Italia accolse gli abitanti di Goro quando ci furono le alluvioni.

È vero che il fallimento dell’integrazione pesa soprattutto sulle spalle delle fasce più povere della popolazione, poi però si danno la zappa ai piedi facendosi infinocchiare da forze politiche che l’integrazione la ostacolano tutti i giorni, solo per poter sostenere la loro propaganda demagogica. Forze politiche che fino all’altro ieri governavano a braccetto con gli amici di Dell’Utri.

A me dispiace per gli abitanti di Gorino, paese fino a ieri sconosciuto che ora passerà alla storia come il paese che respinse quattro profughi fra donne e bambini.

Oct 132016
 

Sergio Mattarella a Nino Di Matteo: Vai via da Palermo! (di Saverio Lodato)

In sintesi: il CSM, presieduto da Mattarella, propone il trasferimento del pm Di Matteo alla Procura nazionale antimafia, per motivi di sicurezza visto che gli è stato promesso il tritolo a più riprese. Risultato: indagine trattativa Stato-mafia arrivederci e grazie. Dunque Stato e criminalità organizzata hanno obiettivi in comune, e chi comanda è comunque il tritolo. Ma è meglio concentrarsi sui clandestini, prima che ci arrubbino tutti i lavori…

Oct 122016
 

Agli occhi dell’opinione pubblica, Trump nel secondo dibattito non è andato malaccio, anzi sembra si sia un po’ risollevato, e potrebbe non essere necessariamente una brutta notizia. Se fosse crollato la sostituzione con Pence sarebbe diventata molto probabile. Pence avrebbe sbaragliato le carte e Trump avrebbe strillato a vita contro la congiura dell’establishment. Non un bel vedere. Ora invece è ancora in corsa, e perdere al voto sarebbe la fine ideale di questa volgare imitazione americana del made in Italy di Arcore. Certo, c’è il rischio che vinca…