Aug 182017
 

On The Floe (Sul Banco di Ghiaccio)

10th song from the album Sack Full of Silver (1990)
By Guy Kyser (Thin White Rope)

Traduzione in italiano a cura di mazapegul:

C’è un bar dove conosco tutti
Parliamo di cose di cui non abbiamo le idee chiare
Siamo abbastanza intelligenti per renderci conto che qua non c’entriamo nulla
Ma non abbastanza intelligenti per superare la nostra amarezza e paura

C’è un ponte che hanno paura di completare
Le creature ci camminano sopra portando i piedi in un punto morto
Molto tempo fa qualcuno ha spezzato i loro cuori
Guardano senza vedere, mentre usciamo dal bar

Mi sembra che siamo bloccati sul banco di ghiaccio
Guardando le coste lontane mentre ce ne andiamo

C’è una canzone così difficile da indirizzare
Pensavo che si sarebbe capovolta in amarezza e paura
Guardo il cielo quando sono stanco del mare
Le costellazioni si muovono, sono inutili per me

Mi sembra che siamo bloccati sul banco di ghiaccio
Guardando le coste lontane mentre ce ne andiamo

Testo originale:

There is a bar where everyone I know
We talk about some things we don’t begin to know
We’re smart enough to realize we got no business here
But not smart enough to rise above our bitterness and fear

There is a bridge they’re afraid to complete
Creatures walk on it wearing ruts with their feet
That long-ago someone has broken their hearts
They watch without seeing as we exit the bar

Seems to me we are stranded on the floe
Watching distant shorelines as we go

There is a song so hard to steer
I thought it would capsize in bitterness and fear
I look to the sky when I’m tired of the sea
Constellations are moving, they’re useless to me

And it seems we’ve been stranded on the floe
Watching distant shorelines as we go

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)