Jul 132016
 

image

foto Marco Guido Zoffoli

I Primus vantano una delle sezioni ritmiche più potenti che si siano mai viste in ambito rock. Siamo ai livelli di coppie storiche quali Bruce-Baker e Jones-Bonham per intenderci, seppur in generi diversi. Il trio di El Sobrante CA, Les Claypool (basso, voce), Larry LaLonde (chitarra), Tim Alexander (batteria), esordisce col live Suck On This (1989), una miscela originale e vertiginosa di funk, King Crimson, Zappa e attitudine punk. Il gruppo raffina la propria tecnica in studio l’anno seguente con le cavalcate mozzafiato di Frizzle Fry. Nel ’91 esce il secondo album in studio Sailing the Seas of Cheese, che include alcuni dei loro classici più memorabili con annesse incursioni in territori atmosferici e psichedelici, l’album rimane forse il loro capolavoro. Negli album successivi la formula inizia accusare una certa stanchezza creativa, anche se gli album Pork Soda (1993) e Tales from the Punchbowl (1995) contengono ancora degli ottimi momenti.

Jun 242016
 

In realtà hanno “plagiato” tutti e due, sia i Led Zeppelin che gli Spirit. Il tema dell’introduzione di Stairway to Heaven è un “cliché” chiamato “lament bass” utilizzato in numerosi brani di musica pop, ed era già noto nel periodo barocco. Tipo in Dido’s Lament di Purcell (1688):