Oct 272016
 

Il razzismo c’entra. Se fosse stato un pullman di terremotati del centro Italia li avrebbero accolti con orgoglio, così come il resto dell’Italia accolse gli abitanti di Goro quando ci furono le alluvioni.

È vero che il fallimento dell’integrazione pesa soprattutto sulle spalle delle fasce più povere della popolazione, poi però si danno la zappa ai piedi facendosi infinocchiare da forze politiche che l’integrazione la ostacolano tutti i giorni, solo per poter sostenere la loro propaganda demagogica. Forze politiche che fino all’altro ieri governavano a braccetto con gli amici di Dell’Utri.

A me dispiace per gli abitanti di Gorino, paese fino a ieri sconosciuto che ora passerà alla storia come il paese che respinse quattro profughi fra donne e bambini.

Jan 192016
 

giornale2
eccetera eccetera

Dunque: no integrazione, no aiuti, nemmeno se volontari.
Dunque due: più immigrati in strada, emarginati, non educati, che vivono di espedienti e di crimine.
Chiaro no?

Votare i berlusco-salcretinini sperando in città più sicure è come bere olio di ricino sperando che non ti venga la diarrea a spruzzo.